400 anni, ma non li dimostra

Il Gen Verde invitato ad animare l’anniversario della Famiglia Vincenziana

ultimo aggiornamento 13/11/2017 16:15:44
2017 10 14 Vaticano 01


Circa 11.000 persone di un centinaio di nazioni, sotto il sole di sabato 14 ottobre, hanno gioiosamente invaso piazza San Pietro per festeggiare i 400 anni della fondazione della Famiglia vincenziana. Figli del carisma di Vincenzo de Paoli, un grande uomo vissuto nella Francia del XVII secolo, che fa sentire ancora oggi il calore della sua carità, vicina specialmente ai più poveri, ormai “globalizzata” a tutto il mondo.
 
E noi con loro, felici di poterci mettere a servizio di questo piccolo popolo generoso, che ci ha chiesto di animare con le nostre canzoni questo incontro speciale, centrato sul tema attualissimo “Ero forestiero e mi avete accolto…”.
 
Momento culminante, la presenza e le parole di papa Francesco, che attraverso tre verbi – adorare, accogliere, andare – ha disegnato un compito affascinante e valido veramente per tutti.
Che gioia fargli eco con le nostre canzoni, intonate ai suoi temi chiave: Accendi la pace, Io credo nel noi, Preghiera semplice, On the Other Side
 
E poi una sorpresa il giorno seguente: non potevamo immaginare, quando abbiamo cantato la nostra Uirapuru, una canzone-appello in difesa dell’Amazzonia, che l’indomani il Papa avrebbe annunciato per l’ottobre del 2019 proprio un Sinodo Speciale Panamazzonico.
 
Insomma, una giornata speciale, in cui abbiamo cantato in coro con tanta gente gli aneliti più belli e più veri del mondo.